Loading...
come aiutarci 5 x 10002017-07-11T16:51:39+00:00

“Da più di 30 anni siamo al fianco dei malati oncologici e dei loro famigliari. Ciò che ci guida è la convinzione che tutti possano agire per far star meglio l’“altro”. Crediamo che la salute dell’ “altro” sia qualcosa che possiamo condividere: potremmo un giorno trovarci al suo posto. La solidarietà è reale quando il dolore di uno diventa il dolore di tutti ed il diritto di uno diventa il diritto di tutti”

IL TUO 5 X 1000

All’associazione Lotta Contro i Tumori Renzo e Pia Fiorot

Quasi 6 mila cittadini destinano il 5×1000 all’Associazione Fiorot.

Il cinque per mille indica la quota dell’imposta IRPEF che lo Stato italiano ripartisce per dare sostegno a enti che svolgono attività socialmente rilevanti.
La devoluzione del 5×1000 è a discrezione del contribuente ed è effettuabile al momento della dichiarazione dei redditi e della presentazione del CU (ex CUD).
In Italia si calcola che oltre 16 milioni di cittadini scelgono di destinare il 5×1000 alle associazioni di volontariato e alla ricerca, a testimoniare la sensibilità nel sostenere le attività sociali a beneficio dell’intera collettività.
La devoluzione del 5×1000 non comporta alcun onere per colui che destina tale quota dalla dichiarazione IRPEF. In sede di dichiarazione viene fornito un apposito modulo nel quale si inseriscono gli estremi di tale conferimento: il codice fiscale dell’associazione e la propria firma. Un semplice gesto che rappresenta per noi un grande aiuto.

Destinare il 5×1000 è semplice, ti basterà:

Firmare nel riquadro denominato:
“Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”
Inserire sotto la tua firma il codice fiscale 01820360269
dell’Associazione lotta contro i tumori Renzo e Pia Fiorot.

doveri, atteggiamenti e sapere2018-08-31T12:28:00+00:00

Rendiconti & Bialnci

Per una nuova legge del terzo settore, pubblichiamo, anche sul sito il rendiconto del 5*1000 ed il bilancio sociale per l’anno 2017.

codice deontologico del volontario2017-06-06T13:27:08+00:00

Art. 1
Il volontario opera per il benessere e la dignità della persona e per il bene comune, sempre nel rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo. Non cerca di imporre i propri valori morali.

Art. 2
Rispetta le persone con cui entra in contatto senza distinzioni di età, sesso, razza, religione, nazionalità, ideologia o censo.

Art. 3
Opera liberamente e dà continuità agli impegni assunti ed ai compiti intrapresi.

Art. 4
Interviene dov’è più utile e quando è necessario, facendo quello che serve e non tanto
quello che lo gratifica.

Art. 5
Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regalio favori, se non di modico valore.

Art. 6
Collabora con gli altri volontari e partecipa attivamente alla vita della sua Organizzazione.
Prende parte alle riunioni per verificare le motivazioni del suo agire, nello spirito di un indispensabile lavoro di gruppo.

Art. 5
Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore.

Art. 6
Collabora con gli altri volontari e partecipa attivamente alla vita della sua Organizzazione.
Prende parte alle riunioni per verificare le motivazioni de suo agire, nello spirito di un indispensabile lavoro di gruppo.

Art. 7
Si prepara con impegno, riconoscendo la necessità della formazion e permanente che viene svolta all’interno della propria Organizzazione.

Art. 8
È vincolato all’osservanza del segreto professionale su tutto ciò che gli è confidato o di cui viene a conoscenza nell’espletamento della sua attività.

Art. 9
Rispetta le leggi dello Stato, nonché lo statuto ed il regolamento della sua Organizzazione e si impegna per sensibilizzare altre persone ai valori del volontariato.

Art. 10
Svolge la propria attività permettendo a tutti di poterlo identificare. Non si presenta in modo anonimo, ma offre la garanzia che alle sue spalle c’è un’Organizzazione riconosciuta dalle leggi dello Stato.

Che cosa è il 5X1000?2017-05-08T20:07:29+00:00

Il 5×1000 è un particolare tipo di donazione che proviene dall’imposta sul reddito delle persone fisiche – IRPEF – come stabilito dalla Legge Finanziaria del 2006. Chiunque presenti la dichiarazione dei redditi può scegliere di destinare la propria quota, pari al 5×1000, a finalità di sostegno di particolari enti no profit, o di finanziamento della ricerca scientifica, o universitaria e sanitaria, compilando, con firma e codice fiscale dell’associazione, l’apposita sezione sulla dichiarazione dei redditi

Chi può destinare il 5X1000?2017-05-26T04:39:14+00:00

Ha la possibilità di destinare il 5×1000 delle proprie tasse ad una specifica associazione chiunque fa la dichiarazione dei redditi, presentando i modelli: UNICO, CUD (CERTIFCAZIONE UNICA 2016), MODELLO 730.

Non ho l’obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi:
posso destinare il 5X1000?
2017-05-26T04:52:04+00:00

Si: basta consegnare ad una banca o a un ufficio postale la scheda integrativa per il 5×1000 contenuta nel CUD (CU2016) in busta chiusa, su cui apporre la scritta “scelta per la destinazione del 5×1000 dell’IRPEF”, con indicazione di nome, cognome e codice fiscale del contribuente.

È diverso dall’ 8X1000?2017-05-08T20:15:22+00:00

Si: il 5×1000 non sostituisce, ma si aggiunge al meccanismo dell’8 x 1000. Entrambi permettono al contribuente di scegliere a chi devolvere una parte delle proprie imposte sul reddito, ma non vanno confusi perché hanno formule di destinazione fiscale diverse. Lo scopo dell’8×1000 è di offrire sostegno alla Chiesa di culto (confessioni e credo religiosi).

Cosa succede se firmo senza indicare il codice fiscale?2017-05-26T03:42:16+00:00

Non inserendo il codice fiscale a cui vuoi destinare il 5×1000, le somme saranno ripartite in maniera proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria.